VIDEO – GP Abu Dhabi, la pista dal punto di vista delle gomme « Formula 1 « 422race.com – Le ultime news di Formula 1, F1, GP2, WTCC, DTM, GT, F3, GP3, AutoGP, IndyCar, Le Mans e tanto altro VIDEO – GP Abu Dhabi, la pista dal punto di vista delle gomme « Formula 1 « 422race.com – Le ultime news di Formula 1, F1, GP2, WTCC, DTM, GT, F3, GP3, AutoGP, IndyCar, Le Mans e tanto altro
a2i1483-422race

VIDEO – GP Abu Dhabi, la pista dal punto di vista delle gomme

Pubblicato 31/10/12 09:24 da Fabrizio Corgnati

Sul circuito di Abu Dhabi la mescola soft, tra le soluzioni P Zero più versatili, utilizzata in 15 dei 20 circuiti in calendario, farà la sua ultima apparizione della stagione. A spiegarne le caratteristiche, e la combinazione con il P Zero White medium, è il racing manager Pirelli, Mario Isola, in questo video 3D.

MILANO – Sul circuito di Abu Dhabi la mescola soft, tra le soluzioni P Zero più versatili, utilizzata in 15 dei 20 circuiti in calendario, farà la sua ultima apparizione della stagione. A spiegarne le caratteristiche, e la combinazione con il P Zero White medium, è il racing manager Pirelli, Mario Isola, in questo video 3D.

Asfalto stradale, lunghi rettilinei, sequenza ravvicinata di curve in trazione. Secondo rettilineo: elevato carico verticale sull’anteriore. Curva 11: violenta decelerazione di quasi 5 G. Curve 17-19: sequenza di accelerazioni e cambi di direzione. Secondo rettilineo: velocissimo con punta da 310 km/h che produce un carico aerodinamico superiore ai 12 quintali. L’uso del DRS aumenta lo stress verticale sugli pneumatici anteriori: fattore che comporta un incremento delle temperature superficiali fino a 120°.

Curva 11: asfalto piatto, tratto gommato, staccata a ruote dritte. Condizioni ideali per scaricare la monumentale potenza frenante di una F1. Da 310 a 85 km/h in 130 metri: decelerazione longitudinale che produce elevato stress sulle gomme anteriori. Curve 17-19: tratto tecnico a bassa velocità con accelerazioni continue in seconda e terza marcia.

Il ridotto carico aerodinamico delega agli pneumatici posteriori gran parte della capacità aderente per soddisfare la motricità in uscita curva. Asfalto scivoloso, staccate, variazioni di temperatura. Media e soft sono le opzioni offerte da Pirelli per garantire prestazioni, grip e sicurezza ed affrontare al meglio le difficoltà di questo circuito.

Get the Flash Player to see the wordTube Media Player.




Lascia un commento

Il tuo commento

I nostri sponsor:
ART Grand Prix Karting
Aiutacamilla.it ProSpeed
Euronova TT Management
Edoardo Piscopo Royal Service
Gianmarco Ercoli Alex Fontana
Telodoioilricamo Federico Sandre
www.radiosportiva.com
Le nostre rubriche: