GP Bahrain, prove libere 2: Sempre Mercedes, sempre Hamilton « Formula 1 « 422race.com – Le ultime news di Formula 1, F1, GP2, WTCC, DTM, GT, F3, GP3, AutoGP, IndyCar, Le Mans e tanto altro GP Bahrain, prove libere 2: Sempre Mercedes, sempre Hamilton « Formula 1 « 422race.com – Le ultime news di Formula 1, F1, GP2, WTCC, DTM, GT, F3, GP3, AutoGP, IndyCar, Le Mans e tanto altro
422raceGPAUS07.F12014GP02BHR_JK1538733

GP Bahrain, prove libere 2: Sempre Mercedes, sempre Hamilton

Pubblicato 04/04/14 18:37 da Antony Rodella 2 commenti

Mercedes inarrivabili anche con le gomme morbide e le basse temperature della notte di Sakhir. Fernando Alonso è terzo, quarto Daniel Ricciardo. Le Williams scendono in pista solo nel finale. Problemi tecnici per Ericsson, Sutil e Chilton.

SAKHIR – Non cambiano i protagonisti nelle seconde libere sotto il cielo notturno di Sakhir, in Bahrain. Le Mercedes di Lewis Hamilton e Nico Rosberg sono risultate le più rapide anche in questa sessione con l’inglese, autore della miglior prestazione in 1:34.325.

La Ferrari di Fernando Alonso è quella, sul cronometro, più vicina alle due frecce d’argento con un distacco di oltre un secondo, così come Daniel Ricciardo che ottiene la quarta prestazione davanti alla Williams di Felipe Massa (in pista solo nell’ultima mezz’ora così come Bottas per provare solo con le temperature più basse) e alla McLaren di Jenson Button.

Sebastian Vettel ed il debuttante Daniil Kvyat, assieme a Magnussen e Perez chiudono la top 10, proprio quest’ultimo con la Force India ha dimostrato un’ottimo passo gara nel corso degli stint di simulazione GP, ancor meglio di lui ha dimostrato il compagno di squadra Nico Hulkenberg che sulla lista dei tempi è 13° alle spalle di Bottas e Vergne.

Qualche inconveniente di troppo per Sutil, Ericsson e Chilton che nel corso di queste FP2 han dovuto parcheggiare le loro monoposto per le vie di fuga del tracciato, mentre Maldonado è stato protagonista di uno spettacolare salto su un cordolo come si era visto anche nel pomeriggio con Kimi Raikkonen.

Le temperature di oltre 12° C più basse hanno dato la chiara conferma che le Mercedes rimangono difficilmente raggiungibili per tutti, nonostante la verità sul passo gara la scopriremo solamente domenica. Sul giro secco con le gomme morbide i tempi delle vetture tedesche sono sembrati decisamente migliori rispetto agli avversari con la Ferrari prima tra le vetture che inseguono il duo che comanda il mondiale.

Domani, sempre sotto le luci artificiali, andranno in scena le prime qualifiche in notturna del Gran Premio del Bahrain.

Antony Rodella





Commenti (2)

albertomagnaniaprile 4th, 2014 at 20:38

La unica speranza quest’anno, sia per Ferrari che per RedBull? Che i piloti Mercedes generino un conflitto interno e perdano punti per strada mentre loro vanno sempre a segno. Dovranno decidere prestissimo di prime o seconde guide perche` se oltretutto sprecano il mondiale finisce in estate, dovranno essere pragmatici dando priorita` assoluta alla ricerca aereodinamica, perche` i tedeschi sono irraggiungibili a livello di motore, vista la imbecillita` assurda, e aggiuntiva alle altre, della congelazione dei propulsori, avendo loro ottenuto un vantaggio decisivo con l’uovo di colombo di separare turbina e compressore, che gli altri non possono copiare. Il campionato e` finito, solo rimane da vedere come e quando, e se vogliono davvero che un inglese per di piu` di colore lo vinca davanti a un tedesco biondo. I barbi aspettano.

albertomagnaniaprile 4th, 2014 at 20:42

A proposito, la GP2 ha fatto la pole in 1.38.865 , vediamo domani se qualche F1 dei genii FIA non riesce a fare meglio.

Lascia un commento

Il tuo commento

I nostri sponsor:
ART Grand Prix Karting
Aiutacamilla.it ProSpeed
Euronova TT Management
Edoardo Piscopo Mino Caccia
Gianmarco Ercoli Alex Fontana
Telodoioilricamo Federico Sandre
www.radiosportiva.com
Le nostre rubriche: